GAS L’IMPORT AL 2025

GAS L’IMPORT AL 2025

Lo studio.

Secondo uno studio dell’ Oxford Institute for Energy Studies, la prospettiva di una completa interruzione delle forniture russe di gas all’Europa appare oggi un rischio ridimensionato. Ad oggi, uno stop dei flussi russi  avrebbe ancora un impatto significativo sui prezzi, ma solo fino al 2025, dopodiché la disponibilità o meno di forniture dalla Russia diventerà sostanzialmente “irrilevante”. Lo studio identifica un caso base, in cui le esportazioni di gas russo verso l’Europa restano ai livelli correnti, e lo confronta con quattro scenari con flussi che vanno da zero a 75 mld mc/anno nel periodo 2023-2030. La conclusione complessiva è che la differenza nel risultato dei prezzi è molto più marcata nel periodo fino al 2025. In termini assoluti l’analisi prevede un impatto sui prezzi nel periodo 2023-2025 doppio rispetto al resto del decennio, portando alla conclusione generale che per altri due anni gli acquirenti europei avrebbero un vero beneficio da una maggiore disponibilità di gas russo.