ENERGIA NEL RAPPORTO CONFINDUSTRIA

ENERGIA NEL RAPPORTO CONFINDUSTRIA

Le criticità della crescita italiana.

Il Centro Studi di Confindustria ha presentato previsioni sulla crescita dell’economia italiana nel 2024 e nel 2025, prevedendo un Pil in crescita dello 0,9% nel 2024 e dell’1,1% nel 2025. Tuttavia, alcuni fattori frenano questa crescita: il costo elevato dell’elettricità per le imprese italiane rispetto ai concorrenti internazionali ed europei e la fine delle detrazioni al 110% del Superbonus che hanno contribuito positivamente alla crescita economica negli ultimi quattro anni. Il Centro Studi di Confindustria prevede inoltre un aumento del prezzo del petrolio e una riduzione dei prezzi del gas. Il prezzo del petrolio dovrebbe salire a causa di una contrazione dell’offerta, mentre i prezzi del gas, sebbene inferiori rispetto alla crisi del 2022 e del 2023, rimarranno più alti della media storica a causa della dipendenza dal GNL che ha sostituito il gas russo. Queste previsioni sono influenzate dalle variabili legate all’incertezza geopolitica.

Vuoi approfondire il nostro servizio? CLICCA QUI